Avv Davide Cornalba su percorso universitario in facoltà


Siamo onesti, chi durante o dopo il proprio percorso universitario, non ha pensato di elogiare la propria facoltà, soprattutto se si tratta di Giurisprudenza. Non è infatti un segreto la faida goliardica che si appresta tra le varie facoltà di Giurisprudenza, neo giuristi e futuri avvocati, infatti, ancor prima di chiedere qualsiasi informazione al proprio interlocutore, anch’egli studioso del diritto pongono la fatidica domanda: “quale Ateneo frequenti?”. Abbiamo dato un’occhiata al blog dell’Avvocato Davide Cornalba e trovate il contenuto di seguito condiviso. Date un’occhiata!

La rivalità non è solo a livello nazionale, ma si appronta anche nell’ambito più circoscritto della Regione, potendo quasi essere comparata ad una vera e propria guerra civile, gli studenti infatti elogiano qualità, pregi e difetti (degli altri) delle facoltà di Giurisprudenza cui appartengono.

Ebbene, terminato questo simpatico siparietto, andiamo a vedere quali sono secondo la classifica Censis, stilata ogni anno, più popolari facoltà di giurisprudenza in Italia.

Cosa è il Censis?

Per accreditare la fonte della classifica è necessario che si conosca e si parli di questa. Invero, il Censis, acronimo di Centro Studi Investimenti Sociali, è un istituto di ricerca socio-economica fondato nel 1964. Questo svolge da oltre cinquant’anni una costante e articolata attività di ricerca, consulenza e assistenza tecnica in campo socio-economico. Tale attività si è sviluppata nel corso degli anni attraverso la realizzazione di studi sul sociale, l’economia e l’evoluzione territoriale, programmi d’intervento e iniziative culturali nei settori vitali della realtà sociale: la formazione, il lavoro e la rappresentanza, il welfare e la sanità, il territorio e le reti, i soggetti economici, i media e la comunicazione, il governo pubblico, la sicurezza e la cittadinanza.

I parametri della scelta

I parametri utilizzati per stilare la classifica sono i seguenti e si dividono in due grandi macro aree: progressione di carriera degli studenti e internazionalizzazione.

Per quanto riguarda la progressione di carriera, in questa macro aree vengono inclusi i seguenti fattori:  tasso di persistenza tra il primo e il secondo anno; tasso di iscritti regolari; tasso di regolarità dei laureati.

Per quanto attiene, invece, la internazionalizzazione, i fattori presi in considerazione sono: mobilità di studenti in uscita; università ospitanti, nel senso di numero di università/strutture straniere che hanno ospitato gli studenti Erasmus o studenti che hanno partecipato ad altri programmi di mobilità internazionale; studenti stranieri iscritti.

La classifica 2021/2022 delle migliori università di Giurisprudenza Italiane statali

Siamo giunti al momento tanto atteso, ebbene, a dominare la classifica dell’istituto Censis, c’è l’Università di Trento con un punteggio generale di 104,5. Subito dopo, in seconda posizione, troviamo l’Università di Bologna con un punteggio di 99. Mentre chiude il podio la Insubria con un punteggio di 97,5.

Rispetto all’anno scorso che si piazzava prima il Piemonte Orientale che quest’anno arriva a 96 punti. Generalmente secondo questa classifica la situazione ai posti più alti sembra essere monopolizzata dalle facoltà del nord Italia; prima tra quelle del sud è Roma tre con un punteggio di 90 punti. La Campania che gareggia con l’Università Federico II, Salerno, Parthenope e Vanvitelli hanno totalizzato i seguenti punteggi: la Federico II 81,5 punti, Salerno 77 punti, Vanvitelli 76 punti e chiude la classifica al terzultimo posto la Parthenope con 74 punti. 

Si pone come ultima classificata invece l’Università di giurisprudenza del Molise con soli 70,5 punti.

La classifica 2021/2022 delle migliori università di Giurisprudenza Italiane statali

Così come per quelle statali, andiamo a vedere ora quali sono le università di Giurisprudenza private migliori, secondo il Censis. Al primo posto Milano Bocconi con un punteggio di 109,5. Al secondo posto, segue Roma LUISS con un punteggio di 105, mentre al terzo si piazza Milano Cattolica con 96 punti. La Napoli Benincasa si colloca al quarto posto con un punteggio di 89.